Meteo e Clima nelle Marche

Meteorologia e climatologia per il territorio delle Marche, a servizio dell'agricoltura

Rischio micotossine nella filiera cerealicola marchigiana

clock aprile 17, 2013 09.26 by author admin
Le micotossine, metaboliti secondari di funghi che possono svilupparsi durante la fase di produzione i numerose derrate agricole tra cui i cereali, sono tra i contaminanti più pericolosi per la salute dell’uomo. La loro presenza può essere riscontrata nella catena alimentare sia nei prodotti finiti di origine vegetale che nei derivati di animali che hanno ingerito mangime contaminato. Gli studi sinora condotti hanno evidenziato come la riduzione del rischio di contaminazione da micotossine dei prodotti agricoli (cereali e ortofrutticoli) non può che avvenire mediante una gestione integrata dei mezzi di lotta ovvero attraverso l’impiego di tecniche agronomiche, miglioramento genetico, trattamenti fisico-chimici e biologici sulle colture in campo o durante lo stoccaggio. Con questo seminario, inserito nel contesto delle azioni informative di valenza trasversale previste dal PSR Marche, si intendono fornire alcuni spunti di riflessione per i tecnici ed i soggetti operanti nella filiera cerealicola. [Prosegue]


L'inverno 2013 nelle Marche

clock marzo 7, 2013 11.53 by author admin
Come nei due anni precedenti, anche nel 2013 la stagione invernale è stata più fredda rispetto alla media con una temperatura media regionale di 4,9°C. Le temperature medie di dicembre 2012 e febbraio hanno fatto registrare, entrambe, anomalie negative. Leggermente più caldo il mese di gennaio. Sul versante delle precipitazioni, è confermato l'andamento attivo dal 2009 con la stagione invernale che fa registrare accumuli di pioggia superiori alla media. Nel 2013, l'incremento è stato pari al 30% rispetto al 1961-2000. [Prosegue]


Le forti escursioni termiche nelle Marche nel periodo ottobre - 5 novembre 2012

clock novembre 6, 2012 16.51 by author Danilo Tognetti
La stagionale autunnale si è dimostrata fin qui davvero dinamica, caratterizzata dall'estenuante braccio di ferro fra il vortice polare costretto in più occasioni ad allungarsi verso il cuore del continente europeo, e il promontorio anticiclonico africano. Numerosi sono stati i ribaltamenti termici. Le Marche, naturalmente, non sono rimaste immuni a tali eventi. [Prosegue]


Analisi dell'ondata di maltempo del 12-15 settembre 2012 nelle Marche

clock settembre 19, 2012 10.39 by author Danilo Tognetti
Dopo il vortice depressionario di inizio mese, con relativa ondata di precipitazioni anche sul territorio marchigiano, un'altra figura ciclonica ha trovato origine sul Tirreno a seguito di una discesa di aria fredda dal nord-Atlantico. [Prosegue]


Analisi dell'ondata di maltempo del 31 agosto - 6 settembre 2012 nelle Marche

clock settembre 10, 2012 10.46 by author Danilo Tognetti
Tra la fine del mese di agosto e l'inizio di settembre, una discesa depressionaria dal nord-Atlantico ha cambiato drasticamente le condizioni meteo sulla penisola italiana, interrompendo così una fase di caldo e siccità durata, in molte zone tra cui le Marche, troppo a lungo. Sulla nostra regione, l'evento può essere inquadrato nel periodo 31 agosto - 6 settembre. [Prosegue]


Bilancio di temperature e precipitazioni dell'estate 2012: peggio che nel 2003?

clock settembre 5, 2012 10.50 by author admin
La prolungata permanenza sul bacino del Mediterraneo del promontorio anticiclonico nord-africano ha interessato anche il territorio regionale marchigiano, rendendo l'estate 2012 paragonabile a quella, terribile, del 2003. Numerose sono state le ondate di calore, molto scarse invece le precipitazioni. [Prosegue]


Il più caldo giugno dopo quello della terribile estate 2003

clock luglio 3, 2012 10.52 by author admin
La prolungata presenza dell'anticiclone di matrice nord-africana sul bacino del Mediterraneo, praticamente egemone da metà mese, ha dirottato sulla penisola italiana ondate di aria torrida sahariana facendo schizzare le temperature su valori davvero elevati le quali, complice l'elevata umidità, hanno provocato diffuse e opprimenti condizioni d'afa. [Prosegue]


6 marzo 2012. Precipitazione intensa a Monterubbiano

clock giugno 21, 2012 11.03 by author Danilo Tognetti
Il giorno 6 marzo 2012, il distacco e quindi la discesa verso il Tirreno di un minimo barico di origine nord-atlantica, ha favorito il richiamo di correnti orientali sul lato adriatico della penisola italiana. In una tale configurazione, le Marche vengono colpite di solito da abbondanti precipitazioni. In questo caso la località con la maggiore pioggia caduta è risultata essere Monterubbiano. [Prosegue]