Meteo e Clima nelle Marche

Meteorologia e climatologia per il territorio delle Marche, a servizio dell'agricoltura

Analisi della siccità nel primo semestre degli anni 2002, 2003, 2007, 2021 e 2022 nelle Marche.

clock luglio 1, 2022 15:51 by author admin
L’indice SPI-6 (Standardized Precipitation Index, a 6 mesi) calcolato a partire dalle precipitazioni, è utilizzato per studiare la siccità per finestre temporali di 6 mesi e fornisce indicazioni sulla riduzione delle portate fluviali e delle capacità negli invasi. Un SPI riferito a periodi più brevi (da 1 a 3 mesi) dà informazioni sugli impatti immediati della siccità come la riduzione di umidità del suolo, del manto nevoso e della portata dei piccoli torrenti (siccità agronomica). Un SPI riferito a periodi più lunghi (dai 12 mesi) fornisce indicazioni sulla ridotta ricarica degli invasi e sulla disponibilità di acqua nelle falde (siccità idrologica). [Prosegue]


Una fin qui estate* caldissima e secca quella del 2021. Confronto con l’estate da record del 2003.

clock agosto 12, 2021 11:11 by author admin
Le più calda estate per le Marche è stata quella del 2003 quando la temperatura media regionale fu di 25,3°C corrispondente alla eccezionale anomalia di +3,2°C rispetto alla media storica di riferimento 1981-2010. Ebbene, archiviata la prima decade di agosto, i dati ci dicono che anche la stagione estiva in corso non scherza affatto con una temperatura media regionale di 25°C corrispondente ad una differenza di +2,9°C rispetto 1981-2010. Al momento quindi, quella del 2021 si posiziona al secondo posto nella classifica delle estati più calde per le Marche dal 1961 [Prosegue]


Analisi delle scarse precipitazioni del periodo febbraio – maggio 2021 nelle Marche.

clock giugno 10, 2021 15:37 by author admin
Escluso gennaio, tutti i mesi del 2021 fin qui trascorsi sono stati caratterizzati da precipitazioni inferiori alla norma, fatto questo che sta provocando segni di siccità sul nostro territorio regionale. In un periodo, quello dei primi cinque mesi dell’anno, in cui nella nostra regione dovrebbe cadere un totale medio di precipitazione di 293mm, nel 2021 i mm totali sono stati invece 209 che corrispondono ad un deficit del 28% rispetto alla media di riferimento 1981-20102. Se restringiamo al periodo febbraio-maggio, il totale di pioggia scende a 135mm e l’anomalia al -44%. Le prestazioni peggiori si sono registrate nel mese di maggio: 22mm il totale, -62% l’anomalia; quello del 2021 è stato il terzo maggio più secco per le Marche dal 1961. [Prosegue]


Analisi dell’ondata di freddo che ha colpito le Marche nel periodo 13-23 marzo 2021

clock aprile 1, 2021 16:20 by author admin
Nelle occasioni in cui l’Atlantico chiude i rubinetti, nel senso che si interrompe il flusso di correnti per loro natura umide che dall’oceano si riversano sul continente europeo, si innesca un movimento delle masse d’aria che si sviluppa lungo i meridiani. Il promontorio anticiclonico che dallo stesso oceano prende origine e che con il passare dei giorni si espande fino alle latitudine artiche inibisce, appunto, la usuale circolazione ovest-est, va a “stuzzicare” l’aria gelida nordica aiutandola a fluire verso il comparto continentale centro-orientale. Proprio una tale dinamica è stata la causa del freddo che ha interessato l’Italia dalla seconda decade del mese di marzo, investita dal flusso di correnti nordiche giunte in gran parte dai Balcani. [Prosegue]


Analisi dell’ondata di freddo che ha colpito le Marche nei giorni 11-15 febbraio 2021

clock febbraio 19, 2021 11:55 by author admin
Sul finire della prima decade di febbraio, lo spiccato gradiente barico che si è venuto a creare tra il Mar Baltico e la Russia, generato dalla contrapposizione fra il promontorio anticiclonico atlantico/nord-africano allungatosi fino alla Penisola Scandinava ed una circolazione ciclonica sull’Europa orientale, ha rappresentato lo scivolo perfetto per permettere alle correnti gelide artiche di colare verso le latitudini inferiori. Il freddo intenso è giunto anche sull'Italia passando per il Balcani, in particolare sulle Marche dove, nei giorni successivi, le temperature sono scese abbondantemente sotto la norma. In poco tempo quindi lo scenario termico è completamente cambiato rispetto alla mitezza della prima decade di febbraio. [Prosegue]


Marche. Analisi delle piogge intense del 19-20 maggio 2020.

clock maggio 26, 2020 10:00 by author admin
Nella notte tra il 19 e il 20 maggio 2020 si sono verificate le condizioni favorevoli per la formazione di una grossa cella temporalesca che ha interessato il settore meridionale delle Marche. Il forte contrasto termico fra l’aria calda che si era accumulata durante un prolungato periodo di stasi anticiclonica e quella ben più fresca arrivata in seno ad un vortice di origine atlantica, ha provocato il sistema temporalesco rilevato anche dai radar della Protezione Civile... [Prosegue]


Marche. Analisi climatica settimana 23-29 marzo 2020

clock aprile 2, 2020 14:41 by author admin
La figura 1, che rappresenta l’andamento della temperatura media regionale giornaliera dal 1 gennaio al 30 marzo 2020 (le bande in rosso indicano periodi in cui la temperatura è superiore alla norma, quelle in blu se essa è invece inferiore) mostra chiaramente che quella del 23-25 marzo è stata la prima vera occasione di freddo che ha interessato la nostra regione nel 2020; ciò la dice lunga sulla estrema mitezza dell’inverno . La causa di tale evento, lo ricordiamo, è stata una colata di aria gelida siberiana arrivata sull’Adriatico passando per i Balcani. [Prosegue]


Analisi dell’ondata di freddo che ha colpito le Marche durante la terza decade di marzo 2020.

clock marzo 30, 2020 08:45 by author admin
La proiezione dell’alta pressione delle Azzorre verso le medio-alte latitudini europee ha permesso ad una colata di aria gelida siberiana di infilarsi verso l’Adriatico passando per i Balcani. La regione Marche, così come le altre del medio-basso versante adriatico, è stata giocoforza colpita direttamente da tale discesa fredda è lo si è avvertito dai valori termici scesi abbondantemente sotto la norma; così lo scenario è completamente cambiato rispetto alla mitezza primaverile della settimana scorsa [Prosegue]


Le piogge e il freddo del periodo 1-27 maggio 2019 nelle Marche

clock maggio 30, 2019 13:16 by author admin
Giunti ormai agli ultimi sgoccioli del mese facciamo il punto della situazione di questo mese di maggio davvero particolare. Abbiamo già parlato della spiccata instabilità e del maltempo che ha caratterizzato la prima parte del mese condizioni queste che sono proseguite nella seconda metà del mese, fino ad oggi. [Prosegue]


Maggio 2019 a confronto con gli anni 1960 e 1991

clock maggio 20, 2019 09:08 by author Danilo Tognetti
La prima metà di maggio è stata davvero particolare, sia per le abbondanti precipitazioni, sia per le basse temperature. Abbiamo già ampiamente parlato delle piogge che hanno colpito la nostra regione; potete trovarne un resoconto sul nostro sito www.meteo.marche.it. Ora, vogliamo indagare se, effettivamente, il periodo 1-15 maggio è stato eccezionalmente freddo. Per farlo, useremo i dati della stazione di Osimo disponibili dal 1960. [Prosegue]