Alba Tramonto
Fase lunare di oggi
4477 iscritti al sito web
BLOG METEO ASSAM


Il più caldo giugno dopo quello della terribile estate 2003
Pubblicato il 03/07/2012 - Admin

a cura di Leonesi Stefano1, Tognetti Danilo2

 

La prolungata presenza dell'anticiclone di matrice nord-africana sul bacino del Mediterraneo, praticamente egemone da metà mese, ha dirottato sulla penisola italiana ondate di aria torrida sahariana facendo schizzare le temperature su valori davvero elevati i quali, complice l'umidità presente nei bassi strati dell'atmosfera, hanno provocato diffuse e opprimenti condizioni d'afa.

In particolare sul territorio marchigiano, l'ondata di calore3 più intensa può essere individuata nel periodo che dal 16 giugno si è protratta fino a fine mese, con le fasi più acute intorno al 20-22 giugno e al 29-30 giugno. La temperatura media regionale giornaliera4 ha fatto registrare notevoli anomalie positive rispetto alla media mensile 1961-2000: nel periodo 17-24 giugno, la differenza si è mantenuta costantemente al di sopra dei +5°C (fanno eccezione, di pochissimo, i giorni 26-27 con +4,9°C) con punte massime di +9,1°C il giorno 20, +9,4°C il giorno 21, +8,7°C il giorno 29 e +9,5°C il giorno 30.

Elevata è stata di conseguenza la temperature media del mese, pari a 23,5°C, decisamente più alta rispetto alla norma: +3,8°C, il secondo valore più alto per il mese di giugno dal 1961, inferiore solo ai 24,3°C del giugno della caldissima estate 2003.

Fra tutte le stazione della rete regionale di rilevamento dell'ASSAM5, il valore massimo è stato di 40,6°C in località di Corinaldo il giorno 21; seguono i 40,5°C rilevati a Barbara. Valori prossimi alla soglia dei 40°C, anche a Treia (39,8°C, giorno 21), Matelica (39,6°C, giorno 30), Morro d'Alba (39,3°C, giorno 20), Moie (39,2°C giorno 30) e Tolentino (39,1°C, giorno 21).

L'elevato numero di notti tropicali6, rafforza ulteriormente l'idea di calura raggiunta. La notte più calda è stata quella del 21, a Cupra Marittima, con una temperatura minima giornaliera di ben 26,6°C. Non hanno scherzato nemmeno le minime di Maiolati Spontini e Agugliano, rispettivamente pari a 25,8°C (il 20) e 25,7°C (ancora il 21).

Cattive notizie anche sul fronte delle precipitazioni, con un totale medio regionale di 16mm corrispondente ad una riduzione del -76% rispetto alla media 1961-2000. Mai così scarse le piogge sul territorio regionale nel mese di giugno, almeno dal 1961. Molto più contenuta la riduzione da inizio anno, -8%, con un accumulo medio di 355mm.

Tiene bene ancora l'indice a SPI7 a 3 mesi, sostenuto dalle piogge del bimestre precedente (aprile-maggio) ma aumenta, purtroppo, la siccità nel medio-lungo periodo classificata come severa dall'indice a 12 mesi SPI-12 su cui pesa ancora la scarsa precipitazione del secondo semestre 20118.

Giorno

Temp. Media Regionale (°C)

Giorno

Temp. Media Regionale (°C)

16/06/2012

23.1

24/06/2012

25.0

17/06/2012

24.7

25/06/2012

26.4

18/06/2012

25.5

26/06/2012

24.3

19/06/2012

26.9

27/06/2012

24.3

20/06/2012

28.4

28/06/2012

26.3

21/06/2012

28.8

29/06/2012

28.1

22/06/2012

27.3

30/06/2012

28.9

23/06/2012

26.6

 

 

Temperatura media regionale (°C), 16-30 giugno 2012 (Fonte dati: Regione Marche – Servizio Agrometeo Regionale)

Andamento giornaliero di giugno 2012 dell'anomalia temperature media regionale rispetto alla media mensile 1961-2000 (linea rossa), doppio della deviazione standard mensile 1961-2000 (banda rossa) (Fonte dati: Regione Marche – Servizio Agrometeo Regionale)

 

Situazione sinottica delle ore UTC 00:00 del giorno 20 giugno 2012 descritta dalla mappa di analisi del geopotenziale a 500hPa elaborate dal modello GFS (Fonte dati http://www.wetter3.de/Archiv/)

Anomalia (%) precipitazione totale di giugno 2012 rispetto alla media mensile 1961-2000 (Fonte dati: Regione Marche – Servizio Agrometeo Regionale)

 

Andamento mensile indici SPI-3 e SPI-12 (Fonte: Regione Marche – Servizio Agrometeo Regionale)

Scarica la versione PDF dell'articolo

1Servizio Agrometeo Regione Marche ASSAM, leonesi_stefano@assam.marche.it

2Servizio Agrometeo Regione Marche ASSAM, tognetti_danilo@assam.marche.it

3 Ondata di calore secondo la definizione di Conti (1995): evento più intenso rispetto alla media giornaliera (calcolata per il periodo 1961-2000) di una o più deviazioni standard (rispetto alla stessa media giornaliera); l'evento deve avere durata di almeno tre giorni.

4 Nel testo, per i dati medi regionali, si fa riferimento ai dati di temperatura misurati da 14 stazioni del Servizio Agrometeo ASSAM - Regione Marche, scelte come rappresentative di tutto il territorio regionale. I dati antecedenti al 1999 provengono da altrettanti stazioni dell'ex Servizio Idrografico di simili caratteristiche geografiche.

5 Nel testo, per i valori assoluti si fa riferimento ai dati rilevati da tutte le stazioni dell'intera rete di rilevamento del Servizio Agrometeo ASSAM - Regione Marche. Maggiori informazioni all'indirizzo http://www.meteo.marche.it

6 Temperatura minima giornaliera non inferiore a 20°C

7 SPI (Standardized Precipitation Index), http://www.arpa.emr.it/pubblicazioni/siccita/generale_1151.asp

8 A Marzo ancora poche piogge e temperature elevate, http://www.meteo.marche.it/news/marzo2012

agrometeorologia pan assam agricoltura