Alba Tramonto
Fase lunare di oggi
4596 registrati Accedi Registrati
xxx ultimo aggiornamento previsioni: venerdì 16 novembre 2018
Ignora collegamenti


Ci risiamo. A marzo 2012 ancora poche piogge e temperature elevate

a cura di Tognetti Danilo[1], Leonesi Stefano[2]

 

Ci risiamo. Passato febbraio, in cui una intensa e prolungata ondata di maltempo ha provocato abbondanti nevicate sul territorio marchigiano[3], torniamo a parlare di scarsità di precipitazioni che da un anno a questa parte ha quasi sempre caratterizzato il territorio marchigiano. E' da aprile 2011 infatti che, se esclusi i mesi di luglio 2011 e febbraio 2012, la nostra regione è sottoposta a prolungate condizioni di deficit idrico, a volte decisamente ferree. Nel mese di marzo appena passato, il totale medio regionale di pioggia caduta è stato di 24mm che, confrontato con il valore medio del periodo 1961-2000[4], denota una carenza di -43mm, cioè una riduzione del -64%. Quello del 2012 è stato il 6° mese di marzo più avido di precipitazioni dal 1961. Nel periodo aprile 2011 - marzo 2012 la riduzione rispetto allo stesso periodo del quarantennio è stata pari a -34%, il secondo più arido dal 1961.

L'andamento delle precipitazioni ha provocato una lieve discesa dell'indice SPI a 3 mesi[5], sostenuto ancora dalle precipitazioni di febbraio, mentre l'indice a 12 mesi (SPI-12), ormai "sganciato" dalle notevoli piogge di marzo 2011 (mese in cui ci fu l'alluvione nell'ascolano-fermano[6]), ha subito un drastico calo scendendo fino alla classe di estrema siccità.

Marzo 2012 è stato caratterizzato anche dalle elevate temperature che sicuramente hanno peggiorato le condizioni di carenza idrica dovute alla maggiore evaporazione. Con una temperatura media di 11°C, quello del 2012 è stato il 4° più caldo dal 1961, con un incremento di circa +2,5°C rispetto al valore medio 1961-2000. Ancor più rilevante è stata la differenza delle temperature massime, 17,8°C il valore medio regionale, +4,7°C rispetto al quarantennio, il 3° valore in assoluto più elevato per il mese di marzo nelle Marche dal 1961. Come temperatura media, il periodo aprile 2011 - marzo 2012 è stato l'8° più caldo dal 1961 con un valore di 14,2°C ed un incremento di +0,8°C rispetto al 1961-2000.

Andamento aprile 2011 - marzo 2012 anomalia percentuale mensile della precipitazione rispetto alla media 1961-2000 (fonte: ASSAM: Regione Marche – Servizio Agrometeo Regionale)

 

 

Andamento mensile aprile 2011 - marzo 2012 indici SPI-3 e SPI-12 (Fonte: Regione Marche – Servizio Agrometeo Regionale)

 

Andamento aprile 2011 - marzo 2012 anomalia mensile della temperatura media rispetto alla media 1961-2000 (fonte: ASSAM: Regione Marche – Servizio Agrometeo Regionale)

 



[1]  Servizio Agrometeo Regione Marche ASSAM, tognetti_danilo@assam.marche.it

[2] Servizio Agrometeo Regione Marche ASSAM, leonesi_stefano@assam.marche.it

[3] Analisi dell'ondata di maltempo del 31 gennaio - 12 febbraio 2012, Leonesi Stefano, Tognetti Danilo, http://www.meteo.marche.it/news/neve_feb2012.pdf

[4] 1961-2000 periodo di clima normale (Cli.No., Climatic Normals) scelto secondo le indicazioni del World Meteorological Organization (WMO, 1989: “Calculation of Monthly and Annual 30-Year Standard Normals”, WCPD-n.10, WMO-TD/N.341, Geneva, CH)

[6] Analisi meteorologica dell'alluvione di inizio marzo 2011 nelle Marche, Tognetti Danilo, http://www.meteo.marche.it/news/MarcheMarzo2011.pdf