Alba Tramonto
Fase lunare di oggi
4356 iscritti al sito web

ultimo aggiornamento: martedì 16 gennaio 2018

Ricevi RSS previsioni meteo Meteo Assam Regione Marche - Abbonamento previsioni meteo RSS

  • Situazione generale:
    Nel forsennato tentativo di aggiudicarsi lo spazio rimasto libero sul Mediterraneo centro-occidentale a seguito dell'allontanamento dei sistemi depressionari dei giorni passati, l'alta pressione atlantica e la depressione islandese si stato sfidando in un accesso duello, una compressione barica che sta aumentando notevolmente la ventilazione sul Mare Nostrum. E così, sostenuti venti occidentali stanno già spazzando le regioni di ponente italiane nonché la dorsale appenninica nel suo lato orientale. C'è da aggiungere che l'aria trasportata da tale nastro di correnti è di natura calda ed in effetti le temperature sono in deciso rialzo. Infine, lo stesso versante di ponente sarà soggetto a precipitazioni specie a ridosso della dorsale montuosa.
    Evoluzione per i prossimi giorni sull'Italia:
    Sarà una settimana decisamente ventosa e termicamente altalenante. Rimarrà infatti spiccatamente attiva la compressione barica operata dalla profonda depressione nordica ai danni del ramo di alta pressione che dall'Atlantico tenterà di allungarsi verso il Mediterraneo. Ora, quando sarà l'alta pressione a prevalere, come oggi e tra giovedì e venerdì, le temperature cresceranno anche in modo sostanzioso. Quando invece la massa di aria fredda nordica farà sentire maggiormente il suo peso, sostanzialmente tra domani e la prima parte di giovedì, i valori termici scenderanno con altrettanta veemenza. Il tutto sarà condito da locali precipitazioni, soprattutto sull'Appennino centro-meridionale, ed avrà fine nel corso del weekend quando l'ondulazione delle correnti si farà ben più accentuata ed una saccatura si approfondirà proprio in prossimità dell'Italia.
  • mercoledì 17 gennaio 2018

    Cielo inizialmente molto nuvoloso sull'Appennino meridionale, maggiori dissolvimenti altrove, specie verso il settore litoraneo e settentrionale; sereno atteso divenire prevalente da nord nella seconda parte della giornata.
    Precipitazioni piovaschi e rovesci sparsi in scivolamento da nord a sud lungo la dorsale appenninica nottetempo ed al mattino.
    Venti da ovest nord-ovest e fino al regime di forti, più intensi sulla fascia litoranea; indebolimenti serali-notturni.
    Temperature minime in ascesa, massime in calo.
    Altri fenomeni
  • giovedì 18 gennaio 2018

    Cielo sereno al mattino; velature di passaggio da ovest e addensamenti sull'Appennino nel pomeriggio.
    Precipitazioni assenti.
    Venti a disporsi nuovamente da sud-ovest, intensificandosi in particolare sull'entroterra dove si prevedono di forti.
    Temperature in sensibile calo nei valori minimi, quindi in recupero in quelli massimi.
    Altri fenomeni brinate mattutine; locali gelate, sempre mattutine, sulle vallate appenniniche
  • venerdì 19 gennaio 2018

    Cielo parziale o prevalente presenza di strati o altostrati in movimento da ovest, più spessi sulla dorsale appenninica.
    Precipitazioni ad oggi non si escludono modesti fenomeni sulla fascia appenninica specie sui versanti esposti a ovest.
    Venti da sud-ovest e moderati o forti sulle zone interne; meno intensi e con contributi da sud sulla fascia litoranea, comunque in generale indebolimento nel pomeriggio-sera.
    Temperature in avvertibile aumento.
    Altri fenomeni
  • sabato 20 gennaio 2018

    Cielo parzialmente o prevalente nuvoloso.
    Precipitazioni al momento attese di sparse al mattino localizzate soprattutto sull'entroterra; i fenomeni dovrebbero poi presentarsi con maggiore regolarità nel corso della sera; quota neve prevista scendere fino ai 500-600 metri serali.
    Venti deboli occidentali fino alle ore serali quando tenderanno ad intensificarsi da nord-est.
    Temperature di nuovo in spiccato calo.
    Altri fenomeni

notiziario agrometeorologico


redatto dai Centri Agrometeo Locali e personalizzato su base provinciale, rappresenta lo strumento per fornire all’impresa agricola e ai loro tecnici le indicazioni per la corretta gestione agronomica delle colture nel rispetto dei disciplinari di produzione e difesa integrata o biologica adottati dalla Regione Marche.
Per la redazione del Notiziario sono utilizzate le informazioni derivanti dalle attività di monitoraggio agro-fenologico, epidemiologico e meteorologico elaborate anche attraverso opportuni modelli di simulazione.

Seleziona la provincia di interesse per visualizzare l'ultimo notiziario pubblicato:


visualizza ultimo supplemento al notiziario agrometeorologico








  • AGGIORNATO CON LE NUOVE LINEE GUIDA PER LA PRODUZIONE INTEGRATA DELLE COLTURE DIFESA FITOSANITARIA E CONTROLLO DELLE INFESTANTI - FINESTRA ESTIVA


Vai al Blog MeteoMarche
Regione Marche. Analisi clima dicembre 2017
Dicembre 2017 con una temperatura media regionale di 5,9°C è stato lievemente più freddo della media. Nonostante ciò, il 2017 si rileva come l'anno più caldo per le Marche dal 1961, a pari merito con gli anni 2014 e 2015. Le precipitazioni sono state praticamente in linea con la media del periodo 1981-2010.
continua a leggere

(Pubblicato il 08/01/2018)

L’autunno 2017 nelle Marche.
L’Italia, così come buona parte del centro-Europa, nei mesi di settembre e novembre è stata caratterizzata da anomalie negative del geopotenziale a 500mb specie nell’ultimo mese autunnale. In tali mesi dunque le basse pressioni hanno prevalso sulle alte inducendo tempo in prevalenza instabile in particolare sulle Marche. Nel mese di ottobre invece ha prevalso l’alta pressione di origine atlantica, fautrice di maggiore stabilità e in effetti, sulla nostra regione, le precipitazioni sono venute sostanzialmente a mancare mentre le temperature si sono rilevate più calde nel normale nei valori massimi (diurni), più freddi in quelli minimi (notturni).
continua a leggere

(Pubblicato il 28/12/2017)

Regione Marche. Analisi clima novembre 2017
Così come settembre e ottobre, anche il mese di novembre si è rilevato più freddo della norma con uno scarto piccolissimo rispetto alla media di riferimento. Particolarmente abbondanti le precipitazioni.
continua a leggere

(Pubblicato il 13/12/2017)

Regione Marche. Analisi clima ottobre 2017
Sono ormai tre anni consecutivi che il mese di ottobre risulta essere più freddo della media. Nuovo cambio di tendenza per le precipitazioni: praticamente assenti in estate, abbondantemente superiori alla norma nel mese di settembre, ritorno a valori inferiori alla media in ottobre.
continua a leggere

(Pubblicato il 07/11/2017)

Regione Marche. Analisi clima settembre 2017
Finalmente, dopo otto mesi e soprattutto dopo il gran caldo estivo, la temperatura media regionale torna sotto la norma. Cambio di tendenza anche per le precipitazioni, praticamente assenti in estate, abbondantemente superiori alla norma nel mese di settembre.
continua a leggere

(Pubblicato il 10/10/2017)



Vai alla pagina degli approfondimenti e notizie

Dati del 15/01/2018
Temp. Min (°C)Temp. Max (°C)Umidità (%)Precipitazione (mm)Vento, raf. max (m/s)Vento, direzione
Ancona (Camerano)4,810,790,507,2NNW
Matelica1,810,693,407,5S
Pesaro4,812,379,503,7WSW
Urbino3,16,599,9010ENE
Macerata (Treia)410,379,50,44,4NW
Ascoli P. (Maltignano)2,612,888,303,6SSW
Fermo3,811,388,804,4W
agrometeorologia pan assam agricoltura