Alba Tramonto
Fase lunare di oggi
4415 iscritti al sito web

ultimo aggiornamento: giovedì 26 aprile 2018

Ricevi RSS previsioni meteo Meteo Assam Regione Marche - Abbonamento previsioni meteo RSS

  • Situazione generale:
    In questo mese di aprile vestito di giugno sembra che siano passati secoli dalle ondate di freddo che hanno caratterizzato la primissima parte della primavera. Eppure, alla prima vera instaurazione anticiclonica dell'anno sull'Europa, le temperature, con il passare dei giorni, sono lievitate su valori decisamente caldi. Ora, mentre a settentrione dell'arco alpino, la ripresa del flusso zonale atlantico ha smantellato l'alta pressione abbassando così le temperature, sull'Italia pesa l'ingombrante presenza del cuneo anticiclonico nord-africano farcito di aria torrida sahariana. Anche quella odierna dunque sarà una giornata prematuramente estiva; disturbi sono attesi solo sulle Alpi orientali e, dalla sera, sulle Isole Maggiori.
    Evoluzione per i prossimi giorni sull'Italia:
    E' la presenza di una figura ciclonica algerina che, con il suo movimento rotatorio antiorario, favorisce il risucchio dell'aria molto calda nord-africana. La stessa figura transiterà nei prossimi giorni sulle nostre regioni meridionali ed anche se piuttosto malconcia, riuscirà a provocare un aumento dell'instabilità su Sicilia e Sardegna domani, lungo la dorsale appenninica nel corso del fine settimana. Tutto questo si rifletterà davvero poco sui valori termici che rimarranno ben al di sopra della media. Probabilmente dovremmo attendere fino al ponte del Primo Maggio per un ritorno delle temperature su livelli più consoni al periodo in corso, quando l'aria di origine atlantica riuscirà con maggiore facilità a scendere fino alle nostre latitudini.
  • venerdì 27 aprile 2018

    Cielo sereno o poco coperto al mattino; incremento della nuvolosità nel pomeriggio sull'entroterra, in particolare per formazioni cumuliformi sull'Appennino.
    Precipitazioni nel pomeriggio e sulla dorsale appenninica, come rovesci sparsi che potrebbero sfociare in eventi temporaleschi specie a sud.
    Venti orientali, deboli con rafforzamenti pomeridiani specie sulla fascia costiera; molto deboli la sera.
    Temperature con poche variazioni.
    Altri fenomeni
  • sabato 28 aprile 2018

    Cielo sereno o al più poco coperto nella prima parte della mattinata; successivo incremento della nuvolosità, specie per la formazione di cumulonembi sulla dorsale appenninica nel pomeriggio.
    Precipitazioni previste di nuovo nel corso del pomeriggio come rovesci e temporali a carattere sparso principalmente sull'area appenninica.
    Venti avvertibili principalmente nel corso delle ore centrali-pomeridiane e sulla fascia costiera-pianeggiante per l'innesco delle brezze adriatiche.
    Temperature minime in lieve calo.
    Altri fenomeni
  • domenica 29 aprile 2018

    Cielo sereno o poco nuvoloso ancora con la formazione di cumuli pomeridiani sull'Appennino specie meridionale; attesa inoltre l'estensione di copertura medio-alta da nord-ovest in serata.
    Precipitazioni non si escludono al momento locali rovesci e temporali nel pomeriggio sui Sibillini.
    Venti deboli meridionali; possibili rinforzi da sud-ovest sul settore appenninico in serata.
    Temperature in crescita.
    Altri fenomeni
  • lunedì 30 aprile 2018

    Cielo sereno con poca nuvolaglia residua sull'entroterra in dissolvimento già nel corso della mattinata al più con qualche addensamento che potrà persistere sull'Appennino nel pomeriggio.
    Precipitazioni ad oggi non se ne escludono di modeste e sparse nelle ore notturne e primo mattutine sull'entroterra.
    Venti deboli o moderati, in prevalenza occidentali.
    Temperature in calo soprattutto nella seconda parte della giornata.
    Altri fenomeni

notiziario agrometeorologico


redatto dai Centri Agrometeo Locali e personalizzato su base provinciale, rappresenta lo strumento per fornire all’impresa agricola e ai loro tecnici le indicazioni per la corretta gestione agronomica delle colture nel rispetto dei disciplinari di produzione e difesa integrata o biologica adottati dalla Regione Marche.
Per la redazione del Notiziario sono utilizzate le informazioni derivanti dalle attività di monitoraggio agro-fenologico, epidemiologico e meteorologico elaborate anche attraverso opportuni modelli di simulazione.

Seleziona la provincia di interesse per visualizzare l'ultimo notiziario pubblicato:


visualizza ultimo supplemento al notiziario agrometeorologico








  • AGGIORNATO CON LE NUOVE LINEE GUIDA PER LA PRODUZIONE INTEGRATA DELLE COLTURE DIFESA FITOSANITARIA E CONTROLLO DELLE INFESTANTI
    (DDS n°83 DEL 22/03/2018)



Vai al Blog MeteoMarche
L’inverno 2018 nelle Marche.
Nel complesso, la stagione invernale 2018 è stata lievemente più calda della norma e particolarmente piovosa. Il freddo vero si è riducibile all'evento di fine stagione in cui si sono verificate anche abbondanti nevicate.
continua a leggere

(Pubblicato il 20/04/2018)

Regione Marche. Analisi clima marzo 2018
Si conferma il periodo particolarmente fresco e piovoso che sta interessando le Marche. Come in febbraio, anche nel mese di marzo le temperatura media mensile è stata inferiore alla norma e abbondanti sono state le precipitazioni.
continua a leggere

(Pubblicato il 12/04/2018)

Regione Marche. Analisi clima febbraio 2018
Febbraio 2018, a differenza dei mesi di febbraio degli ultimi quattro anni, è stato più freddo della norma. Stabilito il record di precipitazioni per il mese.
continua a leggere

(Pubblicato il 15/03/2018)

Il freddo intenso e le nevicate dei giorni 26-28 febbraio nelle Marche.
Partiamo da lontano e precisamente dallo sconquasso creato dall’intrusione alle latitudini polari dell’alta pressione atlantica e di quella pacifica le quali, iniettando massicce quantità di aria calda, che dalla troposfera si sono propagate fino alla stratosfera, hanno provocato la rottura del Vortice Polare Stratosferico, cioè quel fenomeno conosciuto come Stratwarming. Tale dinamica si è poi ripercossa a quote inferiori dove, anche la parte troposferica dello stesso vortice, si è divisa in due lobi, uno di essi è sceso sul Nord-America, l’altro sull’Europa. Ecco che dunque una colata di aria gelida artica ha invaso il Vecchio Continente coinvolgendo anche il centro-nord italiano nel corso del weekend del 24-25 febbraio 2018 dove l’aria fredda è fluita dalla porta della Bora.
continua a leggere

(Pubblicato il 09/03/2018)

Regione Marche. Analisi clima gennaio 2018
Gennaio 2018 è stato molto più caldo e secco della norma.
continua a leggere

(Pubblicato il 20/02/2018)



Vai alla pagina degli approfondimenti e notizie

Dati del 25/04/2018
Temp. Min (°C)Temp. Max (°C)Umidità (%)Precipitazione (mm)Vento, raf. max (m/s)Vento, direzione
Ancona (Camerano)13,526,163,107,2SE
Matelica8,727,761,906,4SW
Pesaro16,827,850,206,7SW
Urbino15,425,151,1012,5SW
Macerata (Treia)16,628,441,5011,2SW
Ascoli P. (Maltignano)14,526,266,505,3ESE
Fermo12,126,371,306,6SSE
agrometeorologia pan assam agricoltura