Alba Tramonto
Fase lunare di oggi
2807 registrati Accedi Registrati
xxx ultimo aggiornamento previsioni: lunedì 24 novembre
Skip Navigation Links » Home page
  • Abbonamento RSS previsioni meteo Meteo Assam Regione Marche - Abbonamento previsioni meteo RSS
    Situazione generale:
    Regge ancora bene la stabilità sul nostro Paese sovrastato da quell'enorme incudine alto-barica che dal Nord-Africa si è sviluppata fino al Mare del Nord. Se una tale configurazione in estate avrebbe portato a giorni e giorni di sereno, in questo periodo l'umidità intrappolata nei bassi strati dell'atmosfera provoca nebbie diffuse che incupiscono le giornate specie sulle pianure del centro-nord. Più movimentata la situazione in prossimità della Penisola Iberica, soggetta ad una discesa depressionaria nord-atlantica che nel breve termine interesserà anche le nostre regioni.
    Evoluzione per i prossimi giorni sull'Italia:
    Mentre le colate fredde artiche continentali non sembrano destare preoccupazioni all'alta pressione europea, dall'Atlantico arriverà la minaccia che metterà in crisi la protezione alto-barica sull'Italia. Riusciranno infatti a penetrare più a est quelle infiltrazioni umide oceaniche oggi presenti sulla Spagna, le quali, soprattutto tra mercoledì e giovedì, riporteranno il maltempo sulle nostre regioni con la possibilità di fenomeni localmente intensi sul lato di ponente complice la superficie tirrenica ancora calda. Temperature in calo nelle prossime 24-48 ore, poi in ripresa in concomitanza con il ritorno dei flussi sud-occidentali.
  • martedì 25 novembre 2014

    Cielo sereno o poco coperto al mattino, ma con la visibilità ridotta dalla presenza di filtri nebbiosi; tendenza all'aumento della nuvolosità da ponente nel pomeriggio-sera.
    Precipitazioni assenti.
    Venti tenui flussi nord-orientali avvertibili principalmente sulle coste fino al pomeriggio.
    Temperature in flessione nei valori massimi.
    Altri foschie e nebbie mattutine e serali.
  • mercoledì 26 novembre 2014

    Cielo in prevalenza coperto, anche per effetto delle foschie e nebbie mattutine, in graduale ispessimento da ovest nel corso della giornata.
    Precipitazioni deboli attese soprattutto sulla fascia appenninica, in possibile discesa notturna verso le quote più basse specie settentrionali.
    Venti brezze tese orientali sulle coste settentrionali, meno avvertibili e piuttosto modesti a sud e sull'entroterra.
    Temperature in calo specie le minime.
    Altri foschie e nebbie.
  • giovedì 27 novembre 2014

    Cielo nuvoloso.
    Precipitazioni di modesta incidenza e più diffuse sulle zone interne, tendenti a scemare verso nord durante la seconda parte della giornata.
    Venti a disporsi da meridione, debolmente sulle zone interne, fino a moderati da sud-est su quelle costiere.
    Temperature in ripresa.
    Altri foschie e nebbie specie mattutine e serali.
  • venerdì 28 novembre 2014

    Cielo dissolvimenti e rasserenamenti da sud nel corso della mattinata possibilmente schermati dalla presenza di nebbie; previsto poi un rinnovo della copertura in genere come velature in estensione da ovest.
    Precipitazioni non previste.
    Venti in prevalenza deboli, sud-occidentali sull'entroterra, variabili dai quadranti orientali sulle coste.
    Temperature ancora in crescita.
    Altri foschie e nebbie mattutine e serali.




Meteo ASSAM Regione Marche - Seminario 2014
Seminario - Uso sostenibile dei prodotti fitosanitari
Marche Meteo - Monitor Siccità Regionale
Dati del 23/11/2014
Temp. Min (°C)Temp. Max (°C)Umidità (%)Precipitazione (mm)Vento, raf. max (m/s)Vento, direzione
Ancona (Camerano)11,215,997,805,3NNW
Matelica9,916,396,103,9N
Pesaro8,813,410002,3W
Urbino8,810,11000,33,2ESE
Macerata (Treia)10,113,38803NNW
Ascoli P. (Maltignano)817,988,803,3SSW
Fermo10,619,589,303,1W
Meteo ASSAM Regione Marche - Dati Meteo
Vai al Blog MeteoMarche
Quello che è rimasto di Gonzalo ed i suoi effetti sulle Marche
Gonzalo è, o meglio era, un uragano originato in Atlantico che dopo varie scorribande, in particolare sull'America centrale, si è trasformato in tempesta tropicale impattando con l'isola di Terranova. Da qui, riassorbito dal flusso zonale nord-atlantico si è diretto verso le Isole Britanniche dove, nonostante avesse perso molta della sua forza, è riuscito a causare forti venti. Gonzalo, nonostante le sue origini così lontane, ha avuto importanti conseguenze anche alle nostre latitudini.
continua a leggere

(Pubblicato il 28/10/2014)

Venti forti nella notte fra il 22 ed il 23 settembre
La notte fra il 22 ed il 23 settembre, una colata di aria fredda scandinava, compressa nell'impatto con la parte orientale dell'arco alpino, ha dato origine ad un notevole gradiente barico in prossimità del medio-alto Adriatico
continua a leggere

(Pubblicato il 24/09/2014)

L'estate 2014 nelle Marche
La stagione estiva 2014 è stata caratterizzata da frequenti condizioni di alta pressione a latitudini artiche e nord-europee, così come testimonia l'estesa anomalia positiva del geopotenziale a 500mb particolarmente accentuata in prossimità del Mare di Norvegia. La disposizione anticiclonica ha favorito la penetrazione di depressioni atlantiche verso latitudini più basse, in particolare verso la penisola italiana che ha vissuto quindi una stagione estiva più perturbata della norma.
continua a leggere

(Pubblicato il 19/09/2014)

L'eccezionalità delle precipitazioni di gennaio-luglio 2014 nelle Marche
Non c'è tregua per la nostra regione, soggetta a cospicue precipitazioni anche in quel mese, luglio, che di norma è il meno piovoso. Quest'anno però, un vasto e duraturo blocco anticiclonico nel comparto russo-scandinavo, supportato dall'alta pressione atlantica che spesso ha preferito le latitudini elevate, ha reso la penisola italiana facile preda di discese depressionarie oceaniche che in alcuni casi hanno prolungato la loro permanenza sull'area mediterranea a causa del blocco anticiclonico orientale.
continua a leggere

(Pubblicato il 11/08/2014)

Analisi dell'ondata di maltempo del 24-27 luglio 2014 nelle Marche
Non c'è tregua per la nostra penisola, soggetta ancora ad una nuova discesa depressionaria settentrionale. L'aria fredda siberiana, scivolando sul lato orientale di un poderoso blocco anticiclonico scandinavo, ha causato una forte instabilità specie al centro-nord. In particolare, sulle Marche, fenomeni di notevole rilevanza si sono verificati nel periodo 24-27 luglio.
continua a leggere

(Pubblicato il 29/07/2014)

Analisi dell'ondata di maltempo del 13-18 giugno 2014 nelle Marche
Il forte sconquasso termico che si è venuto a creare a seguito della discesa di un nucleo di aria fredda artica in contrasto con l'aria calda accumulatasi dopo un periodo di alta pressione sostenuta dalle correnti calde in risalita dall'Africa, è stata la causa scatenante di una nuova fase di instabilità su buona parte della penisola italiana, in alcuni casi caratterizzata da fenomeni particolarmente violenti. Sulle Marche, la situazione è cominciata a degenerare nella giornata di venerdì 13 con i primi rovesci e temporali che hanno interessato soprattutto l'entroterra e le province settentrionali nel corso del pomeriggio.
continua a leggere

(Pubblicato il 25/06/2014)

La primavera 2014 nelle Marche
La stagione primaverile 2014 è stata caratterizzata da frequenti condizioni di alta pressione sul comparto europeo settentrionale ed orientale, così come testimonia l'estesa anomalia positiva del geopotenzionale a 500mb particolarmente accentuata in prossimità del Mar del Nord. La disposizione anticiclonica ha favorito la penetrazione delle correnti atlantiche verso latitudini più basse, in particolare mediterranee, bacino che ha dato poi origine a numerosi vortici depressionari alcuni dei quali sono stati causa di forti e diffuse precipitazioni sul nostro territorio regionale.
continua a leggere

(Pubblicato il 17/06/2014)

Analisi dell'ondata di maltempo del 2-4 maggio 2014 nelle Marche
Purtroppo è successo ancora. La nostra Regione è stata colpita da una nuova ondata di maltempo particolarmente consistente, che va ad aggiungersi a quelle dello scorso marzo e di novembre 2013. La causa è sempre la stessa: un nucleo depressionario di origine nord-atlantica che si isola sul basso Tirreno, in prossimità del Golfo di Napoli, e che tarda a migrare verso oriente a causa di un blocco di alta pressione sull'est-Europa. In tale configurazione, un flusso di correnti instabili in entrata dal Mare Adriatico, non trovando ostacoli orografici, provoca acute condizioni di maltempo sia sul settore costiero che sull'entroterra. Le precipitazioni assumono allora carattere diffuso e duraturo e si registrano notevoli accumuli di pioggia.
continua a leggere

(Pubblicato il 07/05/2014)

Regione Marche. Temperatura media maggio 2013 - marzo 2014
E con marzo siamo al decimo mese consecutivo con temperatura media al di sopra della norma.
continua a leggere

(Pubblicato il 03/04/2014)

Analisi dell'ondata di maltempo del 26-28 marzo 2014 nelle Marche
In piena primavera, tra i giorni 26 e 28 marzo, le Marche sono state investite da una ondata di maltempo causata da un vortice depressionario di origine nord-atlantica, sceso verso il basso Tirreno. Il picco dei fenomeni piovosi è stato raggiunto nella giornata di giovedì 27 quando la traiettoria ciclonica ha aggirato da sud-ovest la dorsale appenninica risalendo fino al medio versante adriatico.
continua a leggere

(Pubblicato il 03/04/2014)


ASSAM - Notiziario - AnconaAncona
ASSAM - Notiziario - Ascoli P. e FermoAscoli P. - Fermo
ASSAM - Notiziario - MacerataMacerata
ASSAM - Notiziario - Pesaro e UrbinoPesaro - Urbino
ASSAM - Supplementi - Speciali - AnconaAncona
ASSAM - Supplementi - Speciali - Ascoli P. e FermoAscoli P. - Fermo
ASSAM - Supplementi - Speciali - MacerataMacerata
ASSAM - Supplementi - Speciali - Pesaro e UrbinoPesaro - Urbino
Precipitazione Meteo Regione Marche ASSAM - Carte precipitazione giornaliera
Temperatura Meteo Regione Marche ASSAM - Carte temperatura media giornaliera
Altre carte tematiche