Alba Tramonto
Fase lunare di oggi
4630 iscritti al sito web

Situazione generale:
Lo scenario è monopolizzato dai forti venti caldi in quota che si registrano in salita sull'Oceano Atlantico fino a raggiungere latitudini artiche e da altrettanto intense correnti fredde che dal Mar Baltico e dalla Siberia sprofondano fino all'Austria e ai Balcani. Per ora l'arco alpino ci sta proteggendo efficacemente, ma nel giro di poche ore la via adriatica sarà usata per aggirare l'ostacolo. Ecco quindi comparire per stasera delle infiltrazioni freddo-umide da levante in grado di disturbare momentaneamente il centro-sud macchiando la perdurante stabilità italiana.
Evoluzione per i prossimi giorni sull'Italia:
Sino a domenica l'aria gelida nord-orientale spazzerà soprattutto il medio-basso versante adriatico producendo una notevole flessione termica sulla metà inferiore dello Stivale. Tuttavia i fenomeni piovosi saranno modesti da noi e pronti a riversare il grosso della loro carica sullo Ionio e il Mediterraneo Centro Orientale. In effetti la depressione continuerà a spingere da est approfittando della debolezza della base anticiclonica, deformandone le sembianze. L'alta pressione tenderà comunque a consolidarsi su gran parte delle nazioni cento occidentali d'Europa, anche alle elevate latitudini. L'Italia vedrà risalire massicciamente le temperature a partire soprattutto da lunedì.

agrometeorologia pan assam agricoltura