Alba Tramonto
Fase lunare di oggi

Situazione generale:
Dopo il torrido stallo dell'ultimo periodo, finalmente la perseveranza della depressione di matrice nordica sta venendo premiata. Non senza sforzi è riuscita a scendere e incunearsi sulla penisola iberica creando una lacuna barica all'interno della vasta volta anticiclonica africano-atlantica. Ora l'apice della saccatura si sta spezzando e inizia lentamente a migrare verso le Baleari. La nuova configurazione ha determinato solo una lieve flessione termica sulle regioni settentrionali italiane le quali sono investite da un risucchio di aria umida proveniente dal Tirreno che causerà fino al pomeriggio rovesci e temporali, più intensi sull'arco alpino e prealpino. Per il resto la posizione della depressione continua a favorire il richiamo di flussi caldi dal Nord Africa specialmente sulle regioni meridionali.
Evoluzione per i prossimi giorni sull'Italia:
Il nucleo depressionario infilatosi sul Mediterraneo Occidentale farà una gran fatica ad avanzare verso levante, cinto come è ai fianchi dalle due solide incudini altobariche. Tra l'altro, la circolazione antioraria da lui favorita non arresterà la risalita di aria molto calda verso la nostra penisola dove infatti le temperature si manterranno abbondantemente sopra la norma sino a venerdì. Per il fine settimana, tuttavia, il vortice per quanto indebolito finalmente si porterà sul Tirreno e sul meridione. Così l'instabilità si estenderà sul Bel Paese e comparirà anche sulle regioni centro-meridionali, ma soprattutto assisteremo ad un copioso calo termico di 7-8°C in media tra sabato e domenica.

agrometeorologia pan assam agricoltura