Alba Tramonto
Fase lunare di oggi
4415 iscritti al sito web

Situazione generale:
In questo mese di aprile vestito di giugno sembra che siano passati secoli dalle ondate di freddo che hanno caratterizzato la primissima parte della primavera. Eppure, alla prima vera instaurazione anticiclonica dell'anno sull'Europa, le temperature, con il passare dei giorni, sono lievitate su valori decisamente caldi. Ora, mentre a settentrione dell'arco alpino, la ripresa del flusso zonale atlantico ha smantellato l'alta pressione abbassando così le temperature, sull'Italia pesa l'ingombrante presenza del cuneo anticiclonico nord-africano farcito di aria torrida sahariana. Anche quella odierna dunque sarà una giornata prematuramente estiva; disturbi sono attesi solo sulle Alpi orientali e, dalla sera, sulle Isole Maggiori.
Evoluzione per i prossimi giorni sull'Italia:
E' la presenza di una figura ciclonica algerina che, con il suo movimento rotatorio antiorario, favorisce il risucchio dell'aria molto calda nord-africana. La stessa figura transiterà nei prossimi giorni sulle nostre regioni meridionali ed anche se piuttosto malconcia, riuscirà a provocare un aumento dell'instabilità su Sicilia e Sardegna domani, lungo la dorsale appenninica nel corso del fine settimana. Tutto questo si rifletterà davvero poco sui valori termici che rimarranno ben al di sopra della media. Probabilmente dovremmo attendere fino al ponte del Primo Maggio per un ritorno delle temperature su livelli più consoni al periodo in corso, quando l'aria di origine atlantica riuscirà con maggiore facilità a scendere fino alle nostre latitudini.

agrometeorologia pan assam agricoltura